ANNO DELLA VITA CONSACRATA: CONOSCIAMO LE SUORE ADORATRICI DEL SS.SACRAMENTO

Pubblicato: 26 giugno 2015 in Uncategorized

cons ador

Era il 1875 e sul soglio pontificio regnava Pio IX.
La diocesi di Bergamo, retta da mons. Pier Luigi Speranza, si reca in pellegrinaggio a Roma nell’inverno 1875. Tra i numerosi presbiteri, anche il sacerdote novello don Francesco Spinelli, ordinato da poco, il 17 ottobre 1875.

Nella visita alle quattro basiliche della città eterna non manca quella dedicata alla Madre di Dio. Egli sosta dinanzi alle reliquie della culla di Betlemme, custodite nella basilica romana di Santa Maria Maggiore. Proprio di quella culla, simbolo del mirabile Mistero dell’Incarna-zione del Figlio di Dio, don Francesco ricorda: “Mi sono inginocchiato innanzi ad essa, piansi, pregai e, giovane allora, sognai uno stuolo di vergini che avrebbero adorato Gesù in Sacramento”.

È l’intuizione di fondare un Istituto dedito all’adorazione e alla carità; sogno che si avvera il 15 dicembre 1882 a Bergamo con la prima adorazione che segna la nascita delle Suore Adoratrici del SS. Sacramento.

Alla capanna di Betlemme si partecipa alla “manifestazione dei misteri più sublimi e salutari”, quelli dell’incarnazione, della redenzione  e della presenza sacramentale di Gesù tra i suoi.

Le Adoratrici trovano il loro atto di nascita, proprio davanti al mistero dell’incarnazione ricordato dalle reliquie della culla di Betlemme nella chiesa di S. Maria Maggiore in Roma.

Nel mistero dell’incarnazione don Francesco vede la sintesi del mistero d’amore “di Dio che così volle nascere perché volle essere amato”; vi coglie il mistero del dono della vita divina e ne rimane affascinato, al punto da dar vita ad un Istituto che pone al centro della sua spiritualità la contemplazione del mistero dell’Amore di Dio, iniziato nell’incarnazione e continuato nell’Eucaristia.

Il Gesù di Betlemme è già il Gesù del Calvario ed è lo stesso che sull’altare del mondo ripresenta continuamente il suo sì al padre per la salvezza del mondo.

Mediante l’Adorazione il nostro essere è proiettato nella contemplazione del Mistero della Redenzione, che nell’Eucaristia ha il suo “fonte e culmine”. Nella celebrazione ed adorazione eucaristica all’uomo è offerta la possibilità di innalzare il suo sacrificio di lode al Padre tramite il Figlio nello Spirito.

IL FONDATORE

Il Beato Francesco Spinelli nasce a Milano, il 14 aprile 1853, da genitori di origine bergamasca.

È ordinato sacerdote il 17 ottobre 1875 e il 15 dicembre 1882, fonda, insieme a Caterina Comensoli, l’Istituto delle Suore Adoratrici, a Bergamo.

Preso infatti dalla passione per Dio e per gli uomini, egli dà vita ad un istituto, il cui scopo è “attingere l’amore più ardente dall’Eucaristia celebrata e adorata per riversarlo sui più poveri fra i fratelli”. Egli per primo spende la sua vita in ginocchio davanti all’ostensorio e davanti ai fratelli, in cui vede la presenza di Gesù da amare e da servire con amore e compassione incondizionata.

Il 4 marzo 1889, causa un dissesto finanziario, in cui involontariamente è coinvolto, viene licenziato dalla Diocesi di Bergamo e accolto nel clero di Cremona dal grande cuore di Mons. Geremia Bonomelli e a Rivolta d’Adda continua l’Istituto delle Suore Adoratrici.

Lungo la sua vita, costellata di grandi prove, vive e insegna l’arte del perdono più smisurato, perché di fronte al nemico si può applicare solo “la vendetta di un infinito amore”.

Muore il 6 febbraio 1913 a Rivolta d’Adda (CR).

Notizie prese dal sito: http://www.suoreadoratrici.it/default.asp e da FB: Suore Adoratrici Sass (https://www.facebook.com/suore.adoratrici?fref=ts)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...