Archivio per 7 luglio 2015

eugenia-bonetti-1

‘Donne ad Alta Quota’ è la denominazione del riconoscimento con cui la Fondazione Marisa Bellisario ammette che alcune donne si sono distinte per una determinata opera. Concretamente vengono premiate “donne manager e imprenditrici, che, con il loro lavoro, sono un esempio di un’Italia che lavora e produce”. Con il passare degli anni – dichiara Lella Golfo, presidente e anima di detta Fondazione – l’iniziativa ha prodotto “una piccola e grande rivoluzione silenziosa, che ha creato una nuova classe dirigente femminile”. Sono le donne che mettono a servizio degli altri il loro innato senso di responsabilità, non ambiscono gloria né celebrità; privilegiano l’interesse globale, comunitario su quello personale; sono vigili e accorte nell’ utilizzo sia del potere che del denaro….

Questa del 2015 è un’altra grande tappa nella quale viene riconosciuto il lavoro assiduo,  diurno e a volte notturno, coraggioso oltre ogni dire, anche di sr Eugenia Bonetti, – missionaria della Consolata, responsabile Ufficio Tratta donne e minori dell’USMI nazionale,  presidente Associazione “slaves no more”–  davvero donna ad alta quota che, da oltre 15 anni, si spende e sopraspende perché ogni donna non sia ritenuta mai più e in nessun luogo ’merce’ da sfruttare e da godere. La donna, ogni donna, infatti, deve essere riconosciuta nello splendore della propria identità. Presidente della Associazione slaves no mores, sr Eugenia c’è sempre quando la sua presenza è opportuna, se non necessaria, in Italia e all’estero, in Nigeria o negli USA, in Romania o a Ponte Galeria, in ambienti ecclesiali, civili, politici, ricreativi.

A nome di tutte le donne del mondo,noi ti diciamo GRAZIE. Continua nella tua ‘opera di bene’ finché le tue forze e il tuo ardire te lo permettono o richiedono. (B.M.)

tratta@usminazionale.it

ebonettimc@pcn.net