buongiorno sono il sole…

Pubblicato: 1 agosto 2015 in Uncategorized

1 agosto 2015-Sabato-S. Alfonso Maria de’ Liguori (m)
Liturgia: Lv 25,1.8-17; Sal 66; Mt 14,1-12

20150801_073831

Buongiorno sono il sole un po’ nascosto dietro le foglie…il nascondersi è sempre segno che si vive una paura, che si ha paura di qualcuno o di qualcosa come il grande Erode che oggi si rivela piccino! Nel Vangelo, Matteo ci fa vedere tutta la sua preoccupazione verso la fama di Gesù… si fa prendere dal panico perché ha appena fatto decapitare Giovanni Battista che temeva proprio perché lo riportava sulla buona strada sgridandolo sui suoi facili e brutti usi e costumi e pensa sia risuscitato… Ieri i nazaretani si scandalizzano di Gesù oggi la curiosità ossessionata di Erode che vede in Gesù il rimprovero per la morte di Giovanni Battista ci portano ad un bel salto di qualità nella nostra scuola della bellezza! Non basta essere come la folla che riconosce la profezia dobbiamo lasciarcene percuotere…tutta la vita e la morte di Giovanni Battista prepara la venuta del Cristo e anche noi siamo chiamati a prepararne la venuta accettando di dare a Lui sempre più spazio nella nostra esistenza. Ciao belli

GB2

VANGELO (Mt 14,1-12)
Erode mandò a decapitare Giovanni e i suoi discepoli andarono a informare Gesù.
+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo al tetrarca Erode giunse notizia della fama di Gesù. Egli disse ai suoi cortigiani: Costui è Giovanni il Battista. È risorto dai morti e per questo ha il potere di fare prodigi!. Erode infatti aveva arrestato Giovanni e lo aveva fatto incatenare e gettare in prigione a causa di Erodìade, moglie di suo fratello Filippo. Giovanni infatti gli diceva: Non ti è lecito tenerla con te!. Erode, benché volesse farlo morire, ebbe paura della folla perché lo considerava un profeta.
Quando fu il compleanno di Erode, la figlia di Erodìade danzò in pubblico e piacque tanto a Erode che egli le promise con giuramento di darle quello che avesse chiesto. Ella, istigata da sua madre, disse: Dammi qui, su un vassoio, la testa di Giovanni il Battista.  Il re si rattristò, ma a motivo del giuramento e dei commensali ordinò che le venisse data e mandò a decapitare Giovanni nella prigione. La sua testa venne portata su un vassoio, fu data alla fanciulla e lei la portò a sua madre.
I suoi discepoli si presentarono a prendere il cadavere, lo seppellirono e andarono a informare Gesù.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...