buongiorno sono il sole…

Pubblicato: 12 agosto 2015 in Uncategorized

12 agosto 2015-Mercoledì-19.a tempo ordinario – III
Liturgia: Dt 34,1-12; Sal 65; Mt 18,15-20

palloncino16ok_1039096_291548Buongiorno sono il sole... se ieri la parola chiave era piccolezza e provare a farci bambini, oggi scivoliamo sulle parole PERDONO E PICCOLI NUMERI. Del resto a Gesù piacciono i piccoli numeri… La buona notizia di oggi passa per la vita fraterna, le nostre amicizie, le relazioni, i gruppetti, passa per i conflitti, per quelli che sono e resteranno i classici momenti di incomprensione che per il nostro orgoglio ferito non passano mai, le gelosie, i fraintendimenti, passa per le migliori amiche di una vita che non si parlano nè si guardano più, passa per quel benedetto tentativo di “guarda che lo faccio per il tuo bene” e si finisce col girare la faccia dall’altra parte ogni volta che ti incontro, passa per quell’altro intento di “non credevo di fare una cosa sbagliata” e ora l’altra pensa “perchè non si fa mai gli affari suoi?”, passa anche da tutte quelle volte in cui “io non so cosa ho fatto ma non mi guarda più” e  tanti atteggiamenti normali, quotidiani, che non hanno il sapore di raggio di sole.
Se crediamo, e lo so che lo crediamo, che DOVE DUE O TRE SONO RIUNITI NEL MIO NOME LI’ C’E’ DIO, allora ricongiungere i muri con un bel ponte, superare la strada del conflitto, riappianare il sentiero dell’amicizia non è cosa da uomini, non ce la potremmo mai fare, ma è cosa di Dio, è salvare l’impronta di Dio in noi, è recuperare il marchio impresso nel nostro cuore, non il marchio DOC ma DIO, recuperare al più presto quell’immagine che c’è in noi e tra di noi attraverso il PERDONO E LA PREGHIERA e così la fraternità, l’amicizia, le relazioni, saranno messe tutte sul piano della comunione, della TRINITA’…quanto più sarà difficile tanto più sarà semplice!
DOVE 2 o 3…piccoli numeri, vestiti con verbi che odorano d’intimità, di parole condivise, di sguardi incontrati: «ammonire, ascoltare, risolvere, sciogliere, accordare. Guadagnare». Dalla comunità più piccola che esista – io e te – al guadagno massimo che il Signore ci dona: «Avrai guadagnato il tuo fratello». Guadagnato: dove ‘tralerighe’ batte il verbo salvare, proteggere, custodire. Amare.
ciao belli!

VANGELO (Mt 18,15-20)+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: Se il tuo fratello commetterà una colpa contro di te, va’ e ammoniscilo fra te e lui solo; se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo fratello; se non ascolterà, prendi ancora con te una o due persone, perché ogni cosa sia risolta sulla parola di due o tre testimoni. Se poi non ascolterà costoro, dillo alla comunità; e se non ascolterà neanche la comunità, sia per te come il pagano e il pubblicano.
In verità io vi dico: tutto quello che legherete sulla terra sarà legato in cielo, e tutto quello che scioglierete sulla terra sarà sciolto in cielo. In verità io vi dico ancora: se due di voi sulla terra si metteranno d’accordo per chiedere qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli gliela concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...