Buongiorno sono il sole…

Pubblicato: 16 agosto 2015 in Uncategorized

16 agosto 2015-Domenica-20.a tempo ordinario – IV
Liturgia: Pr 9,1-6; Sal 33; Ef 5,15-20; Gv 6,51-58

pane vivo

+ Dal Vangelo secondo Giovanni
In quel tempo, Gesù disse alla folla: Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo.
Allora i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: Come può costui darci la sua carne da mangiare?.
Gesù disse loro: In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda.
Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me.
Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno.

Buongiorno sono il sole…mi sono messo a leggere le letture che oggi andando a messa sentiremo e saremo chiamati a vivere… ci parlano tutte di cibi buoni, di ottimo vino, di tavole imbandite, ci viene chiesto di non ubriacarci di vino ma di riempirci dello Spirito di Dio e di cantare e pregare insieme… è un continuo riferimento ai banchetti in ogni lettura ma non c’è pane che tenga, né il pane pugliese, né quello di Altamura, né quello toscano, né la michetta milanese…c’è un solo vino buono e non sto a snocciolare le migliori etichette italiane perché quello che offre Gesù a Casa sua, alla sua mensa li batte tutti! Non vuole convincerci con troppi tentativi ma i consigli che ci dà sono un’ottima chance per essere felici in eterno:
Consiglio n.1: Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue, rimane in me e io in lui.
Consiglio n. 2: Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo.
Consiglio n. 3:  Se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita.
Consiglio n. 4: Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda.
Consiglio n. 5: Chi mangia questo pane vivrà in eterno.

Gesù sa nutrire in pienezza perché il suo cibo fa rima con eterno, ma penso che tanti di noi hanno forti dubbi con questi consigli utili per l’uso e per una vita veramente sana. I dubbi migliori sono quelli dei nostri amici Giudei…come può costui darci la sua carne da mangiare? Ma non è tanto una questione cannibalesca a intimorirci, qui siamo al clou della catechesi che da tre settimane Gesù sta facendo sul pane disceso dal cielo e spero che ormai  abbiamo compreso cosa voglia dirci: se lui ci dà se stesso da mangiare e dà bere anche noi siamo chiamati con la nostra vita a essere un buffet gratis per la gioia del mondo.
Il Signore Gesù si dona continuamente nella mensa della Parola e del’Eucarestia per insegnarci a fare lo stesso, il suo PANE ci viene continuamente e generosamente DATO perché sia continuamente e generosamente CONDIVISO.
Come può costui darci da mangiare? Il PERCHE’ ce lo dice Lui stesso, amici belli, PERCHE’ COME HO FATTO IO FACCIATE ANCHE VOI.
Ciao belli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...