Archivio per 25 settembre 2015

buongiorno son il sole…

Pubblicato: 25 settembre 2015 in Uncategorized

‪#‎LABUONANOTIZIA‬
25 settembre 2015-Venerdì-25.a tempo ordinario – I
Liturgia: Ag 1,15b – 2,9; Sal 42; Lc 9,18-22

VOI

+ Dal Vangelo secondo Luca
Un giorno Gesù si trovava in un luogo solitario a pregare. I discepoli erano con lui ed egli pose loro questa domanda: «Le folle, chi dicono che io sia?». Essi risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elìa; altri uno degli antichi profeti che è risorto».
Allora domandò loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro rispose: «Il Cristo di Dio».
Egli ordinò loro severamente di non riferirlo ad alcuno. «Il Figlio dell’uomo – disse – deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno».

20150925_072210

Buongiorno sono il sole…oggi il nostro amico Gesù è in un luogo solitario a pregare, non c’è nessuno intorno se non quei 12 bravi ragazzi che ha mandato in missione da poco…è solo, niente folla a fargli ressa e a chiedere guarigioni…è da solo a pregare, Lui è il Padre e i suoi 12 a gustare questa preghiera…poi la folla entra nel cuore di Gesù, non ne può fare a meno…e si domanda: ma io per la gente, davvero, chi sono? perchè mi cercano? una sorta di compito in classe a sorpresa, come se fosse alla fine del primo trimestre scolastico e volesse testare fino a che punto il mondo e gli apostoli siano entrati nel Mistero, fino a che punto il Mistero di Dio abbia davvero penetrato il cuore di ognuno di noi…per alcuni resta e sempre resterà un enigma incomprensibile, come è successo ad Erode che non vuole incontrare Gesù ma è mosso soltanto dalla ricerca di un fenomeno da baraccone che fa miracoli, ma per altri è qualcuno che ha seriamente cambiato la sua vita dandogli un senso…CHI SONO IO? è la domanda che pone a noi oggi, in questo dialogo di preghiera col Padre, entro io, entri tu, entrano tutti quelli che si lasciano mettere in gioco e vogliono seriamente seguire Gesù fino alla fine, fino a quando nella vita, invece di recitare una parte, invece di dire il CREDO a memoria senza minimamente accorgersi di quello che si sta professando veramente, lasceremo che la FEDE, quella poca fede che abbiamo, cresca e ci porti oltre la morte dove la Resurrezione illuminerà ogni dubbio e guarderemo Gesù faccia a faccia scoprendo il Vero Senso di tutto!
ciao belli