Buongiorno sono il sole…

Pubblicato: 22 novembre 2015 in Uncategorized
‪#‎labuonanotizia‬
22 novembre 2015-Domenica-Cristo Re dell’Universo-34.a tempo ordinario – P
Il Signore regna, si riveste di splendore
Liturgia: Dn 7,13-14; Sal 92; Ap 1,5-8; Gv 18,33b-37
cristo re
+ Dal Vangelo secondo Giovanni
In quel tempo, Pilato disse a Gesù: «Sei tu il re dei Giudei?». Gesù rispose: «Dici questo da te, oppure altri ti hanno parlato di me?». Pilato disse: «Sono forse io Giudeo? La tua gente e i capi dei sacerdoti ti hanno consegnato a me. Che cosa hai fatto?».
Rispose Gesù: «Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perché non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non è di quaggiù».
Allora Pilato gli disse: «Dunque tu sei re?». Rispose Gesù: «Tu lo dici: io sono re. Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per dare testimonianza alla verità. Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce».
20150821_065029
Buongiorno sono il sole. Oggi il Sole è Lui, il nostro Re! In tutti questi mesi abbiamo imparato a conoscerlo, ad amarlo, a seguirlo e oggi il ragazzo di Nazareth, diventato grande si trova faccia a faccia con un ragazzo romano, grassoccio e non molto simpatico ma diventato grande anche lui e che di nome fa Pilato. Il sig. Pilato viene chiamato ad amministrare una città difficile piena di talebani tristi e fanatici, costretto a fare giochi falsi pur di ammiccarsi la clientela giusta, si trova davanti un uomo, l’Uomo, condotto a spinta e strattoni perché dice di essere il Re dei Giudei, sia lui a dargli la giusta condanna, sia lui a processarlo come uno dei tanti delinquenti e lo dia in pasto alla gente che urla.
Pilato si trova davanti l’Uomo e il suo sguardo lo fa tremare, già si vorrebbe lavare le mani perché arrivare a giudicare Gesù non era proprio nei suoi programmi…ma chiede: «Sei tu il Re dei Giudei?»…ironico o pauroso? Gesù risponde lo stesso: «Il mio regno non è di questo mondo (…) Per questo io sono nato e sono venuto nel mondo: per rendere testimonianza alla Verità». La verità: parola chiave di oggi, parola chiave della nostra vita. La VERITA’ che prima di essere concetto è una PERSONA ed è lì davanti a lui, con quella postura mite e beata. Ma cosa può cogliere di verità Pilato? Sì forse non è né ironia né paura, forse è fascino, ma sicuramentchiarezza! Come si fa a credere che esista un altro regno? Un regno potente perché debole, un regno eterno perché oltre il tempo, un regno invisibile perché oltre la storia… come si fa a credere a un regno così e a un re così? Un Dio che si fa carne, un Dio che muore dissanguato in Croce, un Dio rifiutato da molti… Come si fa a credere in questo regno e che in questo regno ci sia la VERITA’? Ma Gesù, diventato grande, è venuto per dare TESTIMONIANZA alla VERITA’ e dove sta questa testimonianza? Nel morire, nel chicco di grano che muore per portare frutto, nel prendere la croce e seguire la logica del Maestro, perdere la vita per ritrovarla, amare i propri nemici, benedire coloro che ci maledicono, andare controcorrente, seguire i cartelli che portano al cielo, innamorarsi di un Dio che viene deriso, picchiato, massacrato, che viene inchiodato e crocifisso, un Dio che muore a braccia aperte per avvolgere tutti nel suo abbraccio, un Dio che dona tutto di sé e per sé non tiene nulla, innamorarsi di quel Dio che si fa uomo per riportare l’uomo a Dio. Pilato ha questo ragazzo davanti e si affaccia dal balcone del suo palazzo per dire a tutti: ECCO L’UOMO…perché il vero uomo è lui non Pilato. Perché l’Uomo ci insegna che Regnare è Servire e Servire è Regnare. Ciao belli e buona festa di Cristo Re dell’ Universo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...