Buongiorno sono il sole… Solennità di Cristo Re dell’Universo – Anno B – Rito romano

Pubblicato: 25 novembre 2018 in Uncategorized

‪#‎labuonanotizia‬
25 novembre 2018-Domenica-Cristo Re dell’Universo-34.a tempo ordinario – P
Liturgia: Dn 7,13-14; Sal 92; Ap 1,5-8; Gv 18,33b-37

cr2018

+ Dal Vangelo secondo Giovanni 18,33b-37
In quel tempo, Pilato disse a Gesù: «Sei tu il re dei Giudei?». Gesù rispose: «Dici questo da te, oppure altri ti hanno parlato di me?». Pilato disse: «Sono forse io Giudeo? La tua gente e i capi dei sacerdoti ti hanno consegnato a me. Che cosa hai fatto?».
Rispose Gesù: «Il mio regno non è di questo mondo; se il mio regno fosse di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perché non fossi consegnato ai Giudei; ma il mio regno non è di quaggiù».
Allora Pilato gli disse: «Dunque tu sei re?». Rispose Gesù: «Tu lo dici: io sono re. Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per dare testimonianza alla verità. Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce».

Buongiorno sono il sole. Oggi qui è la nebbia più totale ma il Sole è Lui, il nostro Re, così come nella vita, dove è l’incertezza perché Lui è la sicurezza su cui poggiare tutto, piedi, mani, mente e cuore e rimanere fedeli! In tutto questo tempo abbiamo imparato a conoscerlo, ad amarlo, a seguirlo e, oggi, il giovane Uomo di Nazareth, si trova faccia a faccia con un signore romano, grassoccio e non molto simpatico, che di nome fa Pilato il quale è stato chiamato ad amministrare una città difficile, piena di fanatici, quasi costretto a fare giochi falsi pur di ammiccarsi la clientela giusta. Pilato se lo trova lì davanti Gesù, faccia a faccia, glielo hanno consegnato come un pacco lanciato in corsa l’Uomo, condotto lì a spinte e strattoni perché si autoprofessa di essere il Re dei Giudei e a Pilato è dato di dare giusta condanna, processarlo come uno dei tanti delinquenti e ridarlo in pasto alla gente che urla.
Pilato si trova davanti l’Uomo e il suo sguardo lo fa tremare, già si vorrebbe lavare le mani perché arrivare a giudicare Gesù non era proprio nei suoi programmi ma fa la domanda di rito, giusto per togliersi qualche scrupolo magari si fossero sbagliati quelli li: «Sei tu il Re dei Giudei?» non si sa se lo chiede in modo ironico o pauroso ma Gesù risponde lo stesso: «Tu lo dici: io sono re. Per questo io sono nato e sono venuto nel mondo: per rendere testimonianza alla Verità». La verità. Parola chiave di oggi, parola chiave della nostra vita. La verità, che prima di essere concetto è una Persona ed è lì davanti a lui, con quella postura mite e beata. Ma cosa può cogliere di verità Pilato? Evidentemente non è né ironia né paura, forse è fascino, non so, ma sicuramente è chiarezza! Come si fa a credere che esista un altro regno? Un regno potente perché debole, un regno eterno perché oltre il tempo, un regno invisibile perché oltre la storia? come si fa a credere a un regno così e a un re così? Un Dio che si fa carne, un Dio che muore dissanguato in Croce, un Dio rifiutato da molti? Come si fa a credere in questo regno e che in questo regno ci sia la verità? Ma Gesù, diventato Uomo, è venuto per dare testimonianza alla verità e dove sta questa testimonianza se non nel morire come quel chicco di grano che marcisce per portare frutto? La testimonianza alla verità è per noi se scegliamo di prendere la croce e seguire la logica di Dio, di perdere la vita per ritrovarla, di amare i nostri nemici, di benedire coloro che ci maledicono, di andare controcorrente e seguire i cartelli che portano al cielo, di innamorarsi di un Dio che viene deriso, picchiato, massacrato, che viene inchiodato e crocifisso, un Dio che muore a braccia aperte pur di avvolgere tutti nel suo abbraccio, un Dio che dona tutto se stesso per sé non tiene nulla, di innamorarsi di quel Dio che si fa Uomo per riportare l’uomo a Dio. Pilato ha questo Uomo davanti e si affaccia dal balcone del suo palazzo per presentarlo a tutti: ECCO L’UOMO, il vero Re, perché il vero Uomo è lui non Pilato. E’ l’Uomo Gesù, Cristo Re dell’Universo. È l’Uomo Gesù che ci insegna la verità, che Regnare è Servire e Servire è Regnare nella verità. Ciao belli e buona festa di Cristo Re dell’ Universo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...