I domenica di quaresima – Anno C – Rito romano – 10 marzo 2019

Pubblicato: 10 marzo 2019 in Uncategorized

#LABUONANOTIZIA
10 Marzo 2019-1.a di Quaresima – I – Rito Romano – Anno C
Liturgia: Dt 26,4-10; Sal 90; Rm 10,8-13; Lc 4,1-13

i quare
+ Dal Vangelo secondo Luca
In quel tempo, Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano ed era guidato dallo Spirito nel deserto, per quaranta giorni, tentato dal diavolo. Non mangiò nulla in quei giorni, ma quando furono terminati, ebbe fame. Allora il diavolo gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ a questa pietra che diventi pane». Gesù gli rispose: «Sta scritto: Non di solo pane vivrà l’uomo».
Il diavolo lo condusse in alto, gli mostrò in un istante tutti i regni della terra e gli disse: «Ti darò tutto questo potere e la loro gloria, perché a me è stata data e io la do a chi voglio. Perciò, se ti prostrerai in adorazione dinanzi a me, tutto sarà tuo». Gesù gli rispose: «Sta scritto: Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto».
Lo condusse a Gerusalemme, lo pose sul punto più alto del tempio e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, gèttati giù di qui; sta scritto infatti: Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo affinché essi ti custodiscano; e anche: Essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra». Gesù gli rispose: «È stato detto: Non metterai alla prova il Signore Dio tuo».
Dopo aver esaurito ogni tentazione, il diavolo si allontanò da lui fino al momento fissato.

Buongiorno sono il sole, prima domenica di quaresima in un calda e torrida giornata nel deserto dove Gesù è stato guidato dallo Spirito; al 40° giorno il diavoletto vuole far cadere Gesù ed è una gara a tre manches (ricordiamo che Gesù è guidato dallo Spirito). Nella prima manche l’attacco deciso del diavoletto che tenta la prima carta: “Se tu sei Figlio di Dio, dì a questa pietra che diventi pane”. Prima risposta di Gesù: “Non di solo pane vivrà l’uomo”. La prima carta si giocava tutta sull’effetto fame e forse era una tentazione molto umana che prende tutti ma a Gesù non interessano i successi come piace a noi e non cede perché lui sa come sfamarci e chiede all’uomo di cercare il pane che viene dal Cielo. 
Nella seconda manche il diavoletto ci riprova e lo porta più su di un livello per guardare tutto e tutti dall’alto in basso come sa fare lui: “Ti darò tutto questo se mi adorerai”. Gesù non cede e…. taaac: “Il Signore Dio tuo adorerai, a lui solo presterai culto”. Il diavoletto con questa tentazione sull’uomo qualunque, ha sempre avuto successo perché all’uomo piace essere ammirato, ma Gesù no, Lui non ne ha bisogno, gli chiedono miracoli in continuazione ma Lui spinge ad avere una fede sempre più grande, una fede nel Dio del cielo. 
Terza manche, il diavoletto cala il jolly, gli angeli: “Gettati, se sei Figlio di Dio, il tuo Padre del Cielo manderà gli angeli a salvarti” ma Gesù non viene colto alla sprovvista: “Non metterai alla prova il Signore Dio tuo”. Perché mettere alla prova il Figlio di Dio? È farsi male con le proprie mani! Ma è questa la buona notizia: dobbiamo re-imparare a cercare Dio e non i suoi benefici, sentire accanto un Dio che ti lascia libero di scegliere anche di stare con Lui o con il diavolo, Gesù non vuole possedere nessuno, non vuole schiavi ma figli liberi, gioiosi e felici.
Gesù inizia bene la quaresima, entra dentro il deserto e ci resta completamente solo, ma consapevole di essere guidato dallo Spirito per 40 giorni, finché il diavolo non cerca di fargli compagnia e Gesù non scappa come faremmo noi, affronta anche le situazioni più difficili nella certezza di avere un Padre in cielo che non lo abbandona e lo Spirito che lo guida, è il diavoletto che se ne va sconfitto dalla Trinità con la coda fra le gambe e magari con la bellezza di un volto che l’ha guardato cercando di amarlo.
La Trinità vince le tre manches ed è vita nuova. Ciao belli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...