16 GIUGNO 2019 – SANTISSIMA TRINITÁ – Rito romano – Anno C

Pubblicato: 16 giugno 2019 in Uncategorized

#LABUONANOTIZIA
DOMENICA 16 GIUGNO 2019
SANTISSIMA TRINITÁ – ANNO C – SOLENNITÀ – RITO ROMANO

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 16,12-15
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso.
Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future.
Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».

L'immagine può contenere: 2 persone, spazio all'aperto

La Trinità e Santi. Affresco distaccato del XV sec. proveniente dall’ex chiesa di san Mamiliano, attualmente nella Cattedrale dei santi Pietro e Paolo, Sovana

Buongiorno sono il sole e in questa festa stramagnifica della Santissima Trinità io mi appoggio con gioia su un verbo che dà sicurezza: “lo Spirito Santo vi guiderà a tutta la verità”.
“Guidare”, verbo usato dagli alpinisti per accompagnare una persona in montagna, usato da un cane per accompagnare un cieco su vie che non vede, usato da una guida per accompagnare i pellegrini all’interno di un santuario o di una cattedrale per aiutare nella lettura di fede delle opere in essa presenti, usato dai padri e dalle madri spirituali per accompagnare una persona a scoprire, passo dopo passo, il cammino che porta a Dio, il cammino che si riempie di stupore e di meraviglia, il cammino che ti fa desiderare l’oltre, il cammino che a volte costa fatica e ti fa sentire inadeguato, il cammino dove lo Spirito Santo è il protagonista assoluto per farti diventare quel figlio che il Padre ha sognato da sempre.
Un cammino che chiede un nuovo modo di essere, uno stare in ginocchio davanti a Gesù, uno specchiarsi nel volto del Padre.
Lo Spirito Santo nella Trinità ha questa funzione di guida che prende da quello che, Padre e Figlio hanno in comune, cioè l’amore, cioè la vita, cioè il dono di sè e ce lo annuncia, ci aiuta a portare quel peso che prima non eravamo in grado di sostenere.
E’ un cammino nello Spirito e con lo Spirito, è una preghiera con il Figlio, riflesso fedele del Padre, per essere come il Padre ci ha scelti. Ecco la Trinità.
Io penso alla Trinità come ad un abbraccio: quando si abbraccia una persona si fa sentire tutto l’affetto, il sostegno, il conforto, si dà coraggio; io abbraccio e prendo dal mio cuore per dare all’altro; che bello quando l’abbraccio si riceve, io mi sciolgo, mi rilasso in quell’abbraccio e non me ne staccherei mai. Così è la Trinità: il Padre e il Figlio e lo Spirito Santo in un unico abbraccio e in quell’abbraccio il tutto di Dio.
Lo Spirito Santo prende da Gesù l’abbraccio che ha ricevuto dal Padre e lo regala a noi, niente di più niente di meno se non un abbraccio, le braccia di Dio che si allargano per prenderti, accoglierti, stringerti; braccia di Dio che ti avvolgono e ti fanno sciogliere di commozione.
La preghiera amici belli è arrendersi allo Spirito Santo, è ridere di gioia, lasciando venire fuori tutto quello che ci portiamo dentro, felici di essere ascoltati prima ancora di poter chiedere. Se siamo rigidi non sentiremo mai la bellezza di quell’abbraccio, se preghiamo meccanicamente non riusciremo a scioglierci, non potremo mai percepire quella tenerezza che il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo hanno preparato, se non ci crediamo con tutto il cuore la preghiera rimarrà a terra, non salirà in cielo e noi saremo quelli di prima.
Oggi è la nostra occasione: in questa festa possiamo sfruttare lo Spirito al massimo.
Se siamo arrabbiati, sentiamo: perdona. 
Se abbiamo paura, sentiamo: coraggio. 
Se dubitiamo sentiamo: non ti preoccupare e fidati. 
Se non sappiamo dove andare o se ci garba stare tranquilli, sentiamo: seguimi! 
C’è un abbraccio che ci aspetta, buttiamoci in ginocchio e prendiamocelo tutto! Ciao belli
p.s. Oggi davanti a me un pezzetto di creazione, tre piantine diverse, ma un solo Creatore che nella varietà dei doni regala bellezza.

L'immagine può contenere: pianta, fiore, natura e spazio all'aperto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...