Buongiorno sono il sole… 17 maggio 2020 VI Domenica di Pasqua – Anno A – Rito Romano

Pubblicato: 16 Maggio 2020 in Uncategorized

#LABUONANOTIZIA
17 MAGGIO 2020 – V Domenica di Pasqua – Anno A – Rito Romano

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 14,15-21)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi. Non vi lascerò orfani: verrò da voi. Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi. Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch’io lo amerò e mi manifesterò a lui».

V dom paq a

 

Buongiorno sono il sole, iniziamo a leggere la Buona Notizia di questa sesta domenica di Pasqua partendo da un se.

La prima parola che salta ai nostri occhi oggi è un semplice “se”, non quei se che diciamo noi per fare un patto, neppure quei se che usa la mamma con suo figlio dicendogli: se fai il bravo ti porto una sorpresa o forse quei se che lasciano sempre aperta la porta ad una possibilità? questo se non è un’imposizione del tipo: se mi ami devi osservare i miei comandamenti, ma è una specie di constatazione che ribalta la nostra grammaticase osservi i miei comandamenti mi ami.

Gesù ha una logica tutta sua e pone l’accento su miei, sulla sua vita, sul suo essere, su tutto quello che lui ha fatto osservando i desideri del Padre e, oggi, in questa Buona Notizia, ci dice con tenerezza l’amore: se mi ami farai come me, diventerai come me, perché l’amore vero trasforma, se mi ami rileggerai il Vangelo, rivivrai i miei incontri, ripasserai le mie carezze, riascolterai le parole belle che ho regalato, se mi ami vivrai la bellezza del vivere.

L’amore non è fare quel che mi pare e piace, ma è amare l’altro, volere il bene dell’altro non il mio, dove l’amore è farsi servi, dove l’amore è l’esatto contrario dell’accentrare, perché l’amore è dono ed è per questo che noi possiamo amare, solo se osserviamo come ama Gesù, che non è solamente imparare a memoria i 10 comandamenti ma è viverli tutti e, soprattutto, vivere il grande comandamento dell’amore.

La seconda parola che mi colpisce maggiormente è che Gesù ci dice che manderà un altro Paraclito, in greco paraclitos, una specie di avvocato difensore. Paraclito vuol dire chiamato presso per difenderci. Gesù ci regala, se lo amiamo, questo difensore per sempre, questo Spirito che non ci lascerà mai soli perché chi ama, non è mai solo, è con l’altro che lo ama e reciprocità non è mai solitudine. 

Ma perché un altro? Perché il primo è stato Gesù, Gesù stesso ce ne regala un altro, ci regala lo Spirito che sta assieme, che cammina accanto, siede vicino, ti fa compagna nella tua solitudine. Non solo ti toglie quella sensazione di vuoto ma dà quella gioia che senti quanto qualcuno ti consola, gioia che solo Dio ti può dare quando nessuno e niente dà senso alla tua vita.

Tutto questo, Gesù lo chiede al Padre e sarà per sempre.

La terza parola, dopo il se Paraclito è orfani. Gesù sta per lasciare questo mondo e cala il velo della tristezza sul gruppo degli apostoli, d’un colpo si sentono orfani, da discepoli a niente perché se Gesù manca ne senti già la nostalgia, soffri il distacco, come quando si vive un lutto, ma Gesù ha un ultimo tocco di tenerezza tutto per loro e per noi, un tocco che si trasforma in promessa: «non vi lascio orfani, verrò da voi. Ancora un poco e il mondo non mi vede più voi invece mi vedrete».

Gesù morendo sa dare la vita, la sua morte è dare vita, è dare amore e come faremo a vederlo? Con quel se che ha dato avvio al Vangelo. Io posso conoscere il Signore che ama se lo amo, perché chi ama vive, ha la vita di Dio e allora vede Dio in tutte le cose.

Se ami vedi,
se vedi credi,
se credi ami.

Ciao belli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...