Come un buongiorno del sole…Rito ambrosiano 29 maggio 2022 – Domenica dopo l’Ascensione -VII di Pasqua – Anno C

Pubblicato: 28 Maggio 2022 in Uncategorized

#LA BUONA NOTIZIA
RITO AMBROSIANO – DOMENICA DOPO L’ASCENSIONE – VII DI PASQUA 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è ambo-vi.jpg

VANGELO Gv 17, 1b. 20-26
✠ Lettura del Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo. Il Signore Gesù, alzàti gli occhi al cielo, disse: «Non prego solo per questi, ma anche per quelli che crederanno in me mediante la loro parola: perché tutti siano una sola cosa; come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi in noi, perché il mondo creda che tu mi hai mandato. E la gloria che tu hai dato a me, io l’ho data a loro, perché siano una sola cosa come noi siamo una sola cosa. Io in loro e tu in me, perché siano perfetti nell’unità e il mondo conosca che tu mi hai mandato e che li hai amati come hai amato me. Padre, voglio che quelli che mi hai dato siano anch’essi con me dove sono io, perché contemplino la mia gloria, quella che tu mi hai dato; poiché mi hai amato prima della creazione del mondo. Padre giusto, il mondo non ti ha conosciuto, ma io ti ho conosciuto, e questi hanno conosciuto che tu mi hai mandato. E io ho fatto conoscere loro il tuo nome e lo farò conoscere, perché l’amore con il quale mi hai amato sia in essi e io in loro».


Buongiorno sono il sole, nel rito ambrosiano, a differenza del Romano, l’Ascensione si è celebrata giovedì e oggi, Dio ci fa un regalo e ci fa rileggere un pezzetto del capitolo 17 del Vangelo di Giovanni, la più bella preghiera che Gesù rivolge a suo Padre, il rapporto col Padre è preghiera dove noi ci entriamo delicatamente, un passino alla volta e, in questa preghiera, Gesù non affida solo i dodici che sono stati con Lui ma noi, più che pregare noi, noi siamo dentro la preghiera che il Figlio fa al Padre, noi siamo dentro il loro rapporto di Padre e Figlio, noi siamo nel cuore del Padre, proprio lì dove c’è suo Figlio e ci stiamo comodi comodi.
E cosa chiede Gesù per noi? Chiede che noi siamo uno, una cosa sola. Dio, per far posto alla sua creatura, si contrae, si stringe, fa spazio alla sua creatura per lasciarla vivere nella libertà.
In questa domenica Gesù ci fa spazio e nella sua preghiera chiede per noi al Padre di essere uno, una cosa sola perché la vita di ciascuno di noi sia relazione con l’altro, con ogni altro, anche con chi ci è antipatico o non accarezza le nostre corde, con chi ci fa venire il nervoso e con chi ci dà gioia, una cosa sola con tutta l’umanità.
Gesù prega il Padre che ci sia quell’unità dove nessuno esclude nessuno perché, l’unità, è il grande desiderio che c’è tra le persone, che c’è nell’umanità e Gesù chiede che siamo uno, uno nell’amore, «come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch’essi in noi».
Com’è bello poter considerare questo essere l’uno nell’altro nell’amore e che, questo amore, ci rende uno sulla terra come Dio è uno in cielo. 
Non facciamo molte domande, Gesù ne ha fatta una grande e bella: che siamo uno, uno nell’amore, come Lui e il Padre. Cerchiamo di essere presenti nella preghiera di Gesù perché noi stiamo a cuore al Signore, siamo preziosi ai suoi occhi e, se lui chiede al Padre che tutti siano una sola cosa, che diritto abbiamo noi di rompere questa preghiera?
Se crediamo alla sua parola e non alle nostre paure, se crediamo al desiderio che Dio ha messo nel nostro cuore e non alle paure che lo stravolgono, vedremo che noi siamo in Dio e Dio è in noi ed è meglio fermarsi qui e starci, starci all’infinito perché Gesù, prima di tornare a Casa, è venuto a fare questo: mostrarci, nel suo amore di Figlio, l’amore del Padre.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...